caricamento...
Pionieri del futuro

10 modi per diventare Pionieri (in ogni campo)

«Se non ti arrampichi, non puoi cadere. Ma vivere tutta la vita sul terreno non ti darà gioia», recita un detto popolare che si adatta perfettamente allo spirito “pioniere”. La cattiva notizia è che senza rischiare non è possibile inventare nulla di nuovo, non si può arrivare primi in nessun campo. La buona notizia è che tutti possiamo essere Pionieri della Rete, o “pionieri” in altri rami della vita e del business.

Ma come fare? Bisogna cambiare le proprie abitudini o migliorarle. Parlando con i Pionieri della Rete e leggendo le loro storie, siamo riusciti a estrapolare 10 caratteristiche che accomunano loro e tutti i più grandi innovatori.  Ecco quali sono.

  1. Fai (anche) quello che non sai fare. La creatività nasce nelle sfide. Prima o poi ti annoierai di fare sempre le stesse cose. Interessarsi anche a campi diversi dal proprio è la molla che, spesso, fa scattare idee innovative.
  2. Ascolta le critiche (ma segui l’istinto). Se Henry Ford avesse ascoltato chi gli diceva che carrozze e cavalli erano meglio delle auto, non sarebbe mai stato uno dei più grandi pionieri della storia.
  3. Porta con te un taccuino ovunque. La creatività può emergere in qualsiasi contesto o momento, mentre sei in viaggio o sei a letto. Per questo è importante avere sempre a portata di mano un supporto sul quale prendere degli appunti per fissare nella mente un’intuizione.
  4. A volte per creare si distrugge. Sai chi è Caresse Crosby? Forse questo nome non ti dirà nulla, ma la sua invenzione è famosissima: il reggiseno. Crosby è riuscita a realizzarlo “distruggendo” l’ingombrante corsetto che dominava la moda dell’epoca.
  5. Se non hai idee tue, usa quelle di altri. Il più grande drammaturgo della storia, William Shakespeare ha usato fonti altrui per realizzare i suoi più grandi capolavori (da “Romeo e Giulietta” ad “Amleto”). Spesso le più grandi idee nascono dal perfezionamento di cose che sono già esistenti.
  6. Non fare tutto da solo. Hai avuto un’intuizione in un campo? Cerca qualcuno che possa aiutarti. D’altronde è proprio da una collaborazione tra due geni, come Vincent Cerf e Robert Khan che è nato il protocollo TCP/IP, la lingua che permette oggi lo scambio di informazioni sulla Rete.
  7. La perfezione non esiste. Quanti sono quelli che potevano essere Pionieri e non lo sono diventati per paura di sbagliare? Il perfezionismo può essere spesso il maggiore nemico della creatività. Pertanto, fai cose anche imperfette, ma falle!
  8. Le più grandi invenzioni semplificano i processi. Alcune delle più grandi idee al mondo sono nate per semplificare cose che prima si potevano realizzare con grande complessità. Basta pensare a quanto fosse difficile raggiungere persone a telefono prima della comparsa dei primi cellulari.
  9. Non cercare cose che non hai. Uno degli alibi più comuni tra le persone dotate di grande creatività è quello di non avere i soldi per realizzare i propri sogni. Eppure, i più grandi business sono nati da “squattrinati”. Amancio Ortega, l’inventore dell’impero Zara, ha iniziato facendo il fattorino.
  10. 10 . Sii pronto a sbagliare. L’ultima delle abitudini riporta al proverbio con cui abbiamo aperto questo post. L’attitudine al rischio e alla sconfitta, unita a una grande determinazione, è la caratteristica principale dello spirito da pioniere

Quale di questi comportamenti pensi sia il più importante per essere i primi innovatori in un settore

 Partecipa a Pionieri della Rete e incontra gli innovatori del passato e del futuro. Prenotati qui: https://goo.gl/Eu5rRH

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. COOKIE DI SESSIONE Vengono inviati sul dispositivo/browser degli utenti per rispondere ad esigenze tecnico-funzionali (per esempio la trasmissione di identificativi di sessione necessari per l’autenticazione ad aree riservate) ma non vengono memorizzati in modo persistente sul computer degli utenti e cancellati al termine della “sessione” con la semplice chiusura del browser. Cookie di prima parte Vengono inviati al dispositivo ( e memorizzati in hard drive ) direttamente dalla piattaforma editoriale Cookie di terza parte Durante la navigazione sul sito, è possibile che vengano inviati alcuni cookie che non appartengono ai nostri domini (c.d. “cookie di Terze Parti”) quando, ad esempio, gli utenti visitano una pagina che include contenuti di un sito web di terzi. Per i cookie di Google analytics si rimanda a: https://developers.google.com/analytics/devguides/collection/analyticsjs/cookie-usage I cookie senza nessuna indicazione di scadenza ( EXPIRES) sono di sessione ed immediatamente cancellati, essenzialmente servono ad evitare che l’utente debba reinserire informazioni continuamente all’interno della stessa sessione di lavoro. Ulteriori e generiche informazioni. Disabilitare i cookie Attraverso il pannello di personalizzazione del sito è possibile negare il consenso all’utilizzo dei cookie In alternativa è possibile agire direttamente sulle impostazioni del proprio browser. Per informazioni dettagliate su come disabilitare i cookie per i browser più diffusi consultare le pagine (esterne al sito ) e messe a disposizione dai provider. Microsoft Internet Explorer Google Chrome Apple Safari Mozilla Firefox Opera Qualora si desiderasse disabilitare soltanto i cookie di Google Analytics, è possibile utilizzare il componente aggiuntivo di Google. Per i cookie terzi social Visitando un sito web si possono ricevere cookie sia dal sito visitato (“proprietari”), sia da siti gestiti da altre organizzazioni (“terze parti”). Un esempio notevole è rappresentato dalla presenza dei “social plugin” per Facebook, Twitter, Google+ e LinkedIn. Si tratta di parti della pagina visitata generate direttamente dai suddetti siti ed integrati nella pagina del sito ospitante. L’utilizzo più comune dei social plugin è finalizzato alla condivisione dei contenuti sui social network. La presenza di questi plugin comporta la trasmissione di cookie da e verso tutti i siti gestiti da terze parti. La gestione delle informazioni raccolte da “terze parti” è disciplinata dalle relative informative cui si prega di fare riferimento. Per garantire una maggiore trasparenza e comodità, si riportano qui di seguito gli indirizzi web delle diverse informative e delle modalità per la gestione dei cookie. Facebook informativa: https://www.facebook.com/help/cookies/ Facebook (configurazione): accedere al proprio account. Sezione privacy. Twitter informative: https://support.twitter.com/articles/20170514 Twitter (configurazione): https://twitter.com/settings/security Linkedin informativa: https://www.linkedin.com/legal/cookie-policy Linkedin (configurazione): https://www.linkedin.com/settings/ Google+ informativa: http://www.google.it/intl/it/policies/technologies/cookies/ Google+ (configurazione): http://www.google.it/intl/it/policies/technologies/managing/ Google Analytics Il sito include anche talune componenti trasmesse da Google Analytics, un servizio di analisi del traffico web fornito da Google, Inc. (“Google”). Anche in questo caso si tratta di cookie di terze parti raccolti e gestiti in modo anonimo per monitorare e migliorare le prestazioni del sito ospite (performance cookie). Google Analytics utilizza i “cookie” per raccogliere e analizzare in forma anonima le informazioni sui comportamenti di utilizzo del sito (compreso l’indirizzo IP dell’utente). Tali informazioni vengono raccolte da Google Analytics, che le elabora allo scopo di redigere report per gli operatori. Questo sito non utilizza (e non consente a terzi di utilizzare) lo strumento di analisi di Google per monitorare o per raccogliere informazioni personali di identificazione. Google non associa l’indirizzo IP a nessun altro dato posseduto da Google né cerca di collegare un indirizzo IP con l’identità di un utente. Google può anche comunicare queste informazioni a terzi ove ciò sia imposto dalla legge o laddove tali terzi trattino le suddette informazioni per conto di Google. Per ulteriori informazioni, si rinvia al link di seguito indicato: https://www.google.it/policies/privacy/partners/ L’utente può disabilitare in modo selettivo l’azione di Google Analytics installando sul proprio browser la componente di opt-out fornito da Google. Per disabilitare l’azione di Google Analytics, si rinvia al link di seguito indicato: https://tools.google.com/dlpage/gaoptout

Chiudi