caricamento...
Pionieri del passato

5 donne che hanno fatto la Rete in Italia e nel mondo

Quando si parla delle origini di Internet si raccontano, a torto, quasi esclusivamente le “gesta” degli uomini. Nella diffusione della Rete in Italia, come nel mondo, è stato però decisivo il duro lavoro di alcune donne dalle menti geniali che si meritano l’appellativo di “mamme di Internet”. Abbiamo selezionato solo cinque nomi, tra i più influenti, ma quelle da citare sarebbero molte di più.

Iniziamo dall’Italia.  Nel nostro Paese la nascita della Rete è stata caratterizzata da varie peripezie (qui raccontiamo la storia di Luciano Lenzini). A quella fase decisiva per le sorti del nostro Paese hanno partecipato (e avuto un ruolo decisivo) almeno tre donne straordinarie.

La prima è Valeria Rossi. Arrivata giovanissima al CNUCE (l’Istituto di Pisa da cui è partito il primo collegamento Internet in Italia) ottiene l’arduo compito di preparare la prima bozza per le regole dell’assegnazione dei nomi a dominio in Italia. Racconta come il suo primo lavoro non fosse piaciuto ai “papà della Rete”. Ma poi grazie alla sua preparazione e tenacia raggiunge il consenso di tutti e viene lanciato il primo collegamento.

Al CNUCE è protagonista anche un’altra mente geniale della Rete. Si chiama Adriana Lazzaroni. A lei viene assegnato un compito molto delicato all’interno del progetto RINAF: quello di contribuire a diffondere la Rete in 20 Paesi del continente africano. Riesce a svolgerlo egregiamente superando mille difficoltà, di natura logistica, burocratica e tecnica.

La terza protagonista della Rete in Italia è Laura Abba. Matematica specializzata in Informatica viene selezionata grazie alle sue competenze per far parte di una missione storica: nel 1986 contribuisce al lancio del primo segnale Internet dal CNUCE verso Roaring Creek in USA.

Dall’Italia ora lanciamo uno sguardo verso il mondo.  Quando si pensa alle “mamme di Internet” nel mondo sono due le donne che hanno contribuito più di tutte all’espansione di Internet.

Una è Ida Holz. Tra le prime donne a laurearsi in ingegneria informatica, è stata una Pioniera della Rete e ha contribuito con il suo lavoro a creare i primi network che hanno portato Internet in tutta l’America Latina: «Essere una donna non è mai stato un limite per me. Non ho mai pensato che Internet fosse uno spazio esclusivo per gli uomini. Il successo sulla Rete è determinato dal carattere e non dal genere», è una sua frase famosa.

L’altra è Radia Perlman, attualmente impiega in Intel, è considerata uno dei maggiori specialisti nell’ambito del software design e dell’ingegneria informatica delle Reti. È conosciuta soprattutto per aver sviluppato l’algoritmo matematico che è alla base del protocollo denominato spanning tree (successivamente standardizzato in IEEE 802.1D), utilizzato oggi per realizzare sistemi di reti complesse.

Conosci anche tu una Pioniera della Rete? Segnalala sul nostro sito e partecipa a  Pionieri della Rete Prenotati qui: https://goo.gl/Eu5rRH

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. COOKIE DI SESSIONE Vengono inviati sul dispositivo/browser degli utenti per rispondere ad esigenze tecnico-funzionali (per esempio la trasmissione di identificativi di sessione necessari per l’autenticazione ad aree riservate) ma non vengono memorizzati in modo persistente sul computer degli utenti e cancellati al termine della “sessione” con la semplice chiusura del browser. Cookie di prima parte Vengono inviati al dispositivo ( e memorizzati in hard drive ) direttamente dalla piattaforma editoriale Cookie di terza parte Durante la navigazione sul sito, è possibile che vengano inviati alcuni cookie che non appartengono ai nostri domini (c.d. “cookie di Terze Parti”) quando, ad esempio, gli utenti visitano una pagina che include contenuti di un sito web di terzi. Per i cookie di Google analytics si rimanda a: https://developers.google.com/analytics/devguides/collection/analyticsjs/cookie-usage I cookie senza nessuna indicazione di scadenza ( EXPIRES) sono di sessione ed immediatamente cancellati, essenzialmente servono ad evitare che l’utente debba reinserire informazioni continuamente all’interno della stessa sessione di lavoro. Ulteriori e generiche informazioni. Disabilitare i cookie Attraverso il pannello di personalizzazione del sito è possibile negare il consenso all’utilizzo dei cookie In alternativa è possibile agire direttamente sulle impostazioni del proprio browser. Per informazioni dettagliate su come disabilitare i cookie per i browser più diffusi consultare le pagine (esterne al sito ) e messe a disposizione dai provider. Microsoft Internet Explorer Google Chrome Apple Safari Mozilla Firefox Opera Qualora si desiderasse disabilitare soltanto i cookie di Google Analytics, è possibile utilizzare il componente aggiuntivo di Google. Per i cookie terzi social Visitando un sito web si possono ricevere cookie sia dal sito visitato (“proprietari”), sia da siti gestiti da altre organizzazioni (“terze parti”). Un esempio notevole è rappresentato dalla presenza dei “social plugin” per Facebook, Twitter, Google+ e LinkedIn. Si tratta di parti della pagina visitata generate direttamente dai suddetti siti ed integrati nella pagina del sito ospitante. L’utilizzo più comune dei social plugin è finalizzato alla condivisione dei contenuti sui social network. La presenza di questi plugin comporta la trasmissione di cookie da e verso tutti i siti gestiti da terze parti. La gestione delle informazioni raccolte da “terze parti” è disciplinata dalle relative informative cui si prega di fare riferimento. Per garantire una maggiore trasparenza e comodità, si riportano qui di seguito gli indirizzi web delle diverse informative e delle modalità per la gestione dei cookie. Facebook informativa: https://www.facebook.com/help/cookies/ Facebook (configurazione): accedere al proprio account. Sezione privacy. Twitter informative: https://support.twitter.com/articles/20170514 Twitter (configurazione): https://twitter.com/settings/security Linkedin informativa: https://www.linkedin.com/legal/cookie-policy Linkedin (configurazione): https://www.linkedin.com/settings/ Google+ informativa: http://www.google.it/intl/it/policies/technologies/cookies/ Google+ (configurazione): http://www.google.it/intl/it/policies/technologies/managing/ Google Analytics Il sito include anche talune componenti trasmesse da Google Analytics, un servizio di analisi del traffico web fornito da Google, Inc. (“Google”). Anche in questo caso si tratta di cookie di terze parti raccolti e gestiti in modo anonimo per monitorare e migliorare le prestazioni del sito ospite (performance cookie). Google Analytics utilizza i “cookie” per raccogliere e analizzare in forma anonima le informazioni sui comportamenti di utilizzo del sito (compreso l’indirizzo IP dell’utente). Tali informazioni vengono raccolte da Google Analytics, che le elabora allo scopo di redigere report per gli operatori. Questo sito non utilizza (e non consente a terzi di utilizzare) lo strumento di analisi di Google per monitorare o per raccogliere informazioni personali di identificazione. Google non associa l’indirizzo IP a nessun altro dato posseduto da Google né cerca di collegare un indirizzo IP con l’identità di un utente. Google può anche comunicare queste informazioni a terzi ove ciò sia imposto dalla legge o laddove tali terzi trattino le suddette informazioni per conto di Google. Per ulteriori informazioni, si rinvia al link di seguito indicato: https://www.google.it/policies/privacy/partners/ L’utente può disabilitare in modo selettivo l’azione di Google Analytics installando sul proprio browser la componente di opt-out fornito da Google. Per disabilitare l’azione di Google Analytics, si rinvia al link di seguito indicato: https://tools.google.com/dlpage/gaoptout

Chiudi