caricamento...
Pionieri del passato

Assegnati i Premi ai Pionieri della Rete: ecco i vincitori

«Per avere contribuito a realizzare uno dei primi portali open source per la Pubblica Amministrazione.  Grazie a lui la Regione Campania è sta la prima ad avere un sito web in Italia».

Inizia con un tributo alla memoria di Pietro Russo, Web Master storico della Regione Campania, la premiazione dei Pionieri della Rete, l’evento organizzato da Assoprovider e NaStartup e Pandant al Castel dell’Ovo di Napoli, il 30 e il 1 luglio.

La prima edizione dell’iniziativa si è conclusa con la consegna dei premi assegnati dai membri del consiglio direttivo di Assoprovider che hanno vagliato le candidature segnalate dagli utenti della Rete attraverso il form online dell’iniziativa.

Oltre a Pietro Russo, sono tanti altri ad aver ottenuto il riconoscimento che premia chi ha offerto o sta offrendo un contributo per la diffusione della cultura digitale nel nostro Paese. Ecco una lista dei vincitori e delle motivazioni.

PIONIERI NELLE ISTITUZIONI

Sono l’ingegnere Giuseppe Contino e Domenico “Mimmo Pennone” ad aver vinto il premio PIONIERI delle ISTITUZIONI. Il primo ha contribuito alla diffusione della cultura digitale all’interno del Comune di Napoli: “Per il suo lavoro sapiente nello stabilire attraverso la Rete un ponte tra Comune e cittadini”. Il secondo, Pennone, si è aggiudicato il riconoscimento “per aver contribuito con le sue “battaglie” a diffondere la cultura del digitale presso la Provincia”. Oggi Pennone è capo ufficio stampa della Città Metropolitana di Napoli e direttore di MetroNapoli.it

PIONIERI DEL FUTURO

In questa categoria sono due i premiati. La prima è Rosy Battaglia, giornalista “pioniere” che usa gli open data all’interno delle sue inchieste giornalistiche. Premiata, la Battaglia ha evidenziato le difficoltà oggi che affronta chi prova con le sue inchieste a gettare luce su tematiche di interesse comune per ogni cittadino: “Rosy Battaglia è stata tra i primi ad applicare gli open data al giornalismo. Con le sue inchieste ambientali “hitech” il giornalista fa sua una nobile missione: quella di tutelare il patrimonio ambientale e la salute di tutti”.

Pioniere del Futuro è anche Stefano Mancuso, responsabile di axélero Next, una business unit dedicata alla progettazione e implementazione di soluzioni di intelligenza artificiale per imprese e Pubblica Amministrazione: “Stefano Mancuso getta le basi per mettere l’intelligenza artificiale a servizio delle persone”.

PIONIERI DEL PASSATO

Due sono i tributi per chi ha partecipato alla creazione “storica” del primo nodo Internet in Italia, il 30 aprile del 1986. Il premio PIONIERI DEL PASSATO è andato a Luciano Lenzini, il professore di Ingegneria dell’informazione, che insieme al team del CNUCE di Pisa (oggi CNR) ha avuto “un ruolo determinante nell’inserire l’Italia all’interno del progetto americano di sperimentazione della prima rete Internet in Europa”. E Adriana Lazzaroni, anche lei testimone e protagonista  di quegli anni “storici” al CNR di Pisa e informatica che “ha contribuito alla diffusione della Rete in 20 Paesi del continente africano”.

PIONIERI DELLA MEMORIA

Il premio è stato assegnato anche a due persone che con la loro scomparsa hanno lasciato un vuoto nella divulgazione della cultura digitale del nostro Paese. Marco Zamperini, informatico e docente italiano, tra i maggiori esperti di Internet in Italia, “Marco ha avuto un ruolo determinante nel divulgare Internet, raccontando nei suoi viaggi in giro per il Paese, raccontando il suo lavoro e i futuri possibili di Rete e digitale.” E Stefano Rodotà, il giurista recentemente scomparso, con la Carta dei Diritti di Internet, “ha reso l’Italia la prima nazione a riconoscere Internet come diritto individuale e di comunità”.

MENZIONI SPECIALI

Due poi le menzioni speciali. La prima è andata al Sindaco Luigi De Magistris, “per aver anticipato l’uso dei social nelle campagne elettorali”. E un’altra premio speciale è stato assegnato a Luigi Passariello, direttore responsabile della rivista multimediale LIFEin Naples, una mente vulcanica capace di anticipare tanti trend, come quello delle web tv, “nella sua carriera Passariello ha dimostrato di essere stato precursore e sperimentatore di nuove tecnologie in campi diversi dall’informatica alla televisione”.

 A CACCIA DEI NUOVI PIONIERI

Pionieri della Rete prosegue e va a caccia dei nuovi Pionieri per la prossima edizione. Aiutaci a scovarli, compilando il form sul sito dell’iniziativa http://pionieridellarete.it/

One comment
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. COOKIE DI SESSIONE Vengono inviati sul dispositivo/browser degli utenti per rispondere ad esigenze tecnico-funzionali (per esempio la trasmissione di identificativi di sessione necessari per l’autenticazione ad aree riservate) ma non vengono memorizzati in modo persistente sul computer degli utenti e cancellati al termine della “sessione” con la semplice chiusura del browser. Cookie di prima parte Vengono inviati al dispositivo ( e memorizzati in hard drive ) direttamente dalla piattaforma editoriale Cookie di terza parte Durante la navigazione sul sito, è possibile che vengano inviati alcuni cookie che non appartengono ai nostri domini (c.d. “cookie di Terze Parti”) quando, ad esempio, gli utenti visitano una pagina che include contenuti di un sito web di terzi. Per i cookie di Google analytics si rimanda a: https://developers.google.com/analytics/devguides/collection/analyticsjs/cookie-usage I cookie senza nessuna indicazione di scadenza ( EXPIRES) sono di sessione ed immediatamente cancellati, essenzialmente servono ad evitare che l’utente debba reinserire informazioni continuamente all’interno della stessa sessione di lavoro. Ulteriori e generiche informazioni. Disabilitare i cookie Attraverso il pannello di personalizzazione del sito è possibile negare il consenso all’utilizzo dei cookie In alternativa è possibile agire direttamente sulle impostazioni del proprio browser. Per informazioni dettagliate su come disabilitare i cookie per i browser più diffusi consultare le pagine (esterne al sito ) e messe a disposizione dai provider. Microsoft Internet Explorer Google Chrome Apple Safari Mozilla Firefox Opera Qualora si desiderasse disabilitare soltanto i cookie di Google Analytics, è possibile utilizzare il componente aggiuntivo di Google. Per i cookie terzi social Visitando un sito web si possono ricevere cookie sia dal sito visitato (“proprietari”), sia da siti gestiti da altre organizzazioni (“terze parti”). Un esempio notevole è rappresentato dalla presenza dei “social plugin” per Facebook, Twitter, Google+ e LinkedIn. Si tratta di parti della pagina visitata generate direttamente dai suddetti siti ed integrati nella pagina del sito ospitante. L’utilizzo più comune dei social plugin è finalizzato alla condivisione dei contenuti sui social network. La presenza di questi plugin comporta la trasmissione di cookie da e verso tutti i siti gestiti da terze parti. La gestione delle informazioni raccolte da “terze parti” è disciplinata dalle relative informative cui si prega di fare riferimento. Per garantire una maggiore trasparenza e comodità, si riportano qui di seguito gli indirizzi web delle diverse informative e delle modalità per la gestione dei cookie. Facebook informativa: https://www.facebook.com/help/cookies/ Facebook (configurazione): accedere al proprio account. Sezione privacy. Twitter informative: https://support.twitter.com/articles/20170514 Twitter (configurazione): https://twitter.com/settings/security Linkedin informativa: https://www.linkedin.com/legal/cookie-policy Linkedin (configurazione): https://www.linkedin.com/settings/ Google+ informativa: http://www.google.it/intl/it/policies/technologies/cookies/ Google+ (configurazione): http://www.google.it/intl/it/policies/technologies/managing/ Google Analytics Il sito include anche talune componenti trasmesse da Google Analytics, un servizio di analisi del traffico web fornito da Google, Inc. (“Google”). Anche in questo caso si tratta di cookie di terze parti raccolti e gestiti in modo anonimo per monitorare e migliorare le prestazioni del sito ospite (performance cookie). Google Analytics utilizza i “cookie” per raccogliere e analizzare in forma anonima le informazioni sui comportamenti di utilizzo del sito (compreso l’indirizzo IP dell’utente). Tali informazioni vengono raccolte da Google Analytics, che le elabora allo scopo di redigere report per gli operatori. Questo sito non utilizza (e non consente a terzi di utilizzare) lo strumento di analisi di Google per monitorare o per raccogliere informazioni personali di identificazione. Google non associa l’indirizzo IP a nessun altro dato posseduto da Google né cerca di collegare un indirizzo IP con l’identità di un utente. Google può anche comunicare queste informazioni a terzi ove ciò sia imposto dalla legge o laddove tali terzi trattino le suddette informazioni per conto di Google. Per ulteriori informazioni, si rinvia al link di seguito indicato: https://www.google.it/policies/privacy/partners/ L’utente può disabilitare in modo selettivo l’azione di Google Analytics installando sul proprio browser la componente di opt-out fornito da Google. Per disabilitare l’azione di Google Analytics, si rinvia al link di seguito indicato: https://tools.google.com/dlpage/gaoptout

Chiudi