caricamento...
Pionieri del passato

I Pionieri svelano i loro segreti alla stampa: «Si può fare innovazione con poco»

«Vogliamo  spiegare ai giovani che si può innovare anche con strumenti “poveri”, come abbiamo fatto noi agli albori di Internet », spiegano Marcello Cama e Antonio Aprea alla conferenza stampa di presentazione dell’evento Pionieri della Rete (Napoli, Castel dell’Ovo, 30 giugno e 1 luglio).

Sono loro i rappresentanti di Pionieri della Rete, coloro che sul finire degli anni Ottanta, hanno lanciato i primi Internet Service Provider, che hanno contribuito in modo determinante alla diffusione della Rete in Italia: «Abbiamo iniziato da zero, sperimentando le nuove tecnologie dall’estero, usando software open source per abbattere i costi altissimi della Rete e per contrastare le logiche delle multinazionali della comunicazione», spiegano.

I Pionieri hanno fatto loro “l’arte di arrangiarsi”, con la missione di fare qualcosa che apportasse benefici a tutti:  «Internet è come l’acqua e deve essere accessibile a chiunque. Da anni con la nostra associazione (Assoprovider, ndr) lottiamo per ridurre il digital divide e superare le mille sfide del web», proseguono.

Alla ricerca di soluzioni innovative per vincere le “loro battaglie” i Pionieri incontrano a Napoli le startup e l’innovazione.  NaStartup, la “palestra” delle startup campane è tra i partner dell’iniziativa: «I Pionieri aprono le frontiere come gli startupper, essere con loro a accelerare i talenti ci permetterà l’apertura di nuove strade nell’interesse di tutti. La partnership darà più forza alla mission di NaStartup: diffondere la cultura della condivisione, dell’innovazione e del digitale», spiega Antonio Prigiobbo, founder di NaStartup.

Antonio Aprea ha poi elencato alcune delle attività che contraddistingueranno la due giorni (qui l’elenco con il programma):

«Parleremo di come sfruttare le opportunità della Rete per startup e PMI con l’equity crowdfunding. Con il convegno “il superamento del digital divide e le nuove frontiere della Rete”, discuteremo con esperti di quelle che sono le sfide del web del futuro e come affrontarle».

Nel programma altri appuntamenti imperdibili. Come i due workshop “Le Innovazione dalla Storia per il Futuro” e “Innovazione Partecipativa Gli Open Data Strumenti per il Futuro” offerti da NaStartup. Come da non perdere sarà il momento delle premiazioni: uno spazio per omaggiare i Pionieri del passato e quelli che stanno scrivendo i nuovi capitoli della storia del digitale in Italia:

«Premieremo le grandi storie dei Pionieri con lo scopo di trasmettere un messaggio. L’innovazione non è frutto di un intuito o di un’idea geniale. Le storie dei Pionieri insegnano che senza impegno e passione non può esistere alcuna forma di progresso», spiega Giancarlo Donadio, founder di Pandant, responsabile ufficio stampa dell’evento.

La conferenza stampa si è conclusa con l’intervento di Claudio Silvestri, segretario del Sindacato unitario giornalisti della Campania, partner dell’iniziativa: «Eventi come Pionieri della Rete dimostrano che si possono realizzare iniziative utili per la cittadinanza dalla sinergia tra operatori diversi: i “papà” della tecnologia, i loro “figli”, le startup, e la stampa che può far sì che le storie dei Pionieri e i loro insegnamenti non siano dimenticati»

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. COOKIE DI SESSIONE Vengono inviati sul dispositivo/browser degli utenti per rispondere ad esigenze tecnico-funzionali (per esempio la trasmissione di identificativi di sessione necessari per l’autenticazione ad aree riservate) ma non vengono memorizzati in modo persistente sul computer degli utenti e cancellati al termine della “sessione” con la semplice chiusura del browser. Cookie di prima parte Vengono inviati al dispositivo ( e memorizzati in hard drive ) direttamente dalla piattaforma editoriale Cookie di terza parte Durante la navigazione sul sito, è possibile che vengano inviati alcuni cookie che non appartengono ai nostri domini (c.d. “cookie di Terze Parti”) quando, ad esempio, gli utenti visitano una pagina che include contenuti di un sito web di terzi. Per i cookie di Google analytics si rimanda a: https://developers.google.com/analytics/devguides/collection/analyticsjs/cookie-usage I cookie senza nessuna indicazione di scadenza ( EXPIRES) sono di sessione ed immediatamente cancellati, essenzialmente servono ad evitare che l’utente debba reinserire informazioni continuamente all’interno della stessa sessione di lavoro. Ulteriori e generiche informazioni. Disabilitare i cookie Attraverso il pannello di personalizzazione del sito è possibile negare il consenso all’utilizzo dei cookie In alternativa è possibile agire direttamente sulle impostazioni del proprio browser. Per informazioni dettagliate su come disabilitare i cookie per i browser più diffusi consultare le pagine (esterne al sito ) e messe a disposizione dai provider. Microsoft Internet Explorer Google Chrome Apple Safari Mozilla Firefox Opera Qualora si desiderasse disabilitare soltanto i cookie di Google Analytics, è possibile utilizzare il componente aggiuntivo di Google. Per i cookie terzi social Visitando un sito web si possono ricevere cookie sia dal sito visitato (“proprietari”), sia da siti gestiti da altre organizzazioni (“terze parti”). Un esempio notevole è rappresentato dalla presenza dei “social plugin” per Facebook, Twitter, Google+ e LinkedIn. Si tratta di parti della pagina visitata generate direttamente dai suddetti siti ed integrati nella pagina del sito ospitante. L’utilizzo più comune dei social plugin è finalizzato alla condivisione dei contenuti sui social network. La presenza di questi plugin comporta la trasmissione di cookie da e verso tutti i siti gestiti da terze parti. La gestione delle informazioni raccolte da “terze parti” è disciplinata dalle relative informative cui si prega di fare riferimento. Per garantire una maggiore trasparenza e comodità, si riportano qui di seguito gli indirizzi web delle diverse informative e delle modalità per la gestione dei cookie. Facebook informativa: https://www.facebook.com/help/cookies/ Facebook (configurazione): accedere al proprio account. Sezione privacy. Twitter informative: https://support.twitter.com/articles/20170514 Twitter (configurazione): https://twitter.com/settings/security Linkedin informativa: https://www.linkedin.com/legal/cookie-policy Linkedin (configurazione): https://www.linkedin.com/settings/ Google+ informativa: http://www.google.it/intl/it/policies/technologies/cookies/ Google+ (configurazione): http://www.google.it/intl/it/policies/technologies/managing/ Google Analytics Il sito include anche talune componenti trasmesse da Google Analytics, un servizio di analisi del traffico web fornito da Google, Inc. (“Google”). Anche in questo caso si tratta di cookie di terze parti raccolti e gestiti in modo anonimo per monitorare e migliorare le prestazioni del sito ospite (performance cookie). Google Analytics utilizza i “cookie” per raccogliere e analizzare in forma anonima le informazioni sui comportamenti di utilizzo del sito (compreso l’indirizzo IP dell’utente). Tali informazioni vengono raccolte da Google Analytics, che le elabora allo scopo di redigere report per gli operatori. Questo sito non utilizza (e non consente a terzi di utilizzare) lo strumento di analisi di Google per monitorare o per raccogliere informazioni personali di identificazione. Google non associa l’indirizzo IP a nessun altro dato posseduto da Google né cerca di collegare un indirizzo IP con l’identità di un utente. Google può anche comunicare queste informazioni a terzi ove ciò sia imposto dalla legge o laddove tali terzi trattino le suddette informazioni per conto di Google. Per ulteriori informazioni, si rinvia al link di seguito indicato: https://www.google.it/policies/privacy/partners/ L’utente può disabilitare in modo selettivo l’azione di Google Analytics installando sul proprio browser la componente di opt-out fornito da Google. Per disabilitare l’azione di Google Analytics, si rinvia al link di seguito indicato: https://tools.google.com/dlpage/gaoptout

Chiudi